Responsabilità sociale

La LAV.I.T. è dotata di un modello di organizzazione, gestione e controllo coerente con i dettami del D.Lgs. n. 231 del 2001 disciplinante la responsabilità amministrativa delle società.

Il Modello Organizzativo di Autocontrollo previsto dal D.Lgs. 231/2001 è lo strumento esimente per la società in caso di accertamento di reato compiuto da una persona fisica che risulti in qualche modo legata alla Cooperativa.

Con la costruzione e l’adozione del Modello Organizzativo, conforme alle disposizioni contenute nel Decreto Legislativo 231/01,LAV.I.T. ha inteso procedere al rafforzamento del proprio sistema di governance interna, attraverso uno strumento atto a favorire comportamenti corretti, trasparenti e rispettosi delle norme da parte di tutti coloro che operano per conto o nell’interesse della Cooperativa.
Il Modello Organizzativo di LAV.I.T. mira in particolare a:

  • predisporre un sistema strutturato e organico di prevenzione e controllo finalizzato alla riduzione del rischio di commissione di reati connessi alle attività aziendali;
  • introdurre all’interno dell’organizzazione presidi, disposizioni e protocolli adatti a scongiurare condotte illecite rilevanti ai sensi del D. Lgs. 231/01, valorizzando inoltre quelli già presenti e funzionanti;
  • far conoscere in maniera chiara ed esplicita a tutto il personale dipendente, ai collaboratori, ai consulenti, alle imprese fornitrici e alle organizzazioni partner i principi etici e le norme comportamentali adottate dalla Cooperativa e vincolanti per coloro che operano per conto di essa;
  • render nota a tutto il personale dipendente, ai collaboratori, ai consulenti, alle imprese fornitrici e alle organizzazioni partner l’importanza di un puntuale rispetto delle disposizioni e dei protocolli contenuti nel Modello, ed inoltre l’esistenza di misure disciplinari finalizzate a sanzionare i casi di violazione delle disposizioni e dei protocolli stessi;
  • impegnarsi a fondo per prevenire il realizzarsi di fatti illeciti nello svolgimento delle attività sociali mediante un’azione di monitoraggio continuo sulle aree a rischio, attraverso una sistematica attività di informazione e formazione del personale e mediante interventi atti prevenire e contrastare la commissione degli illeciti.
Il Modello Organizzativo di  LAV.I.T. non sostituisce né duplica, ma integra gli altri sistemi e strumenti di gestione e di controllo presenti in Cooperativa, in particolare quelli operanti nei seguenti ambiti organizzativi:
  • pianificazione e controllo;
  • qualità;
  • sicurezza in ambiente di lavoro;
  • responsabilità sociale;
  • tutela ambientale;
  • protezione dei dati personali.
IL CODICE ETICO E DI COMPORTAMENTO

Con la redazione e l’adozione del Codice Etico e di Comportamento, la LAV.I.T mira ad esplicitare in forma chiara il modello di responsabilità organizzativa che la Cooperativa persegue nello svolgimento delle proprie attività, nei rapporti interni e nelle relazioni con i distinti “portatori di interesse”. Ciò al fine di orientare la propria azione e quella dei propri collaboratori secondo una prospettiva di eticità e di prevenzione delle condotte illecite ed irresponsabili.

Tale documento, declina i principi etici che devono orientare le azioni dei Soci, dei Responsabili Apicali e degli Operatori; stabilisce inoltre indicazioni e impegni di comportamento attesi dall’intera organizzazione, da chi vi lavora e da chi con essa collabora a livello generale e nelle diverse aree di intervento. Tali principi, indicazioni e impegni di comportamento vengono assunti ad integrazione dei vincoli deontologici propri delle diverse professionalità operanti in e per  LAV.I.T, delle previsioni normative vigenti e degli accordi contrattuali stabiliti.

Scegliere di adottare un Codice Etico e di Comportamento significa mettere al centro dell’agire regole chiare, procedure, valori in cui tutti i Destinatari possano riconoscersi, ma vuol dire anche avviare un processo che vede tutti gli attori in continuo dialogo, in cui ciascuno si senta davvero responsabile verso gli altri.

Nel declinare principi e regole di comportamento, il Codice Etico adottato corrisponde:
- alle richieste e ai requisiti previsti dal sistema di Responsabilità Sociale che LAV.I.T ha liberamente scelto di adottare in conformità alla norma SA8000;
- alle indicazioni riguardanti la responsabilità amministrativa delle persone giuridiche contenute nel Decreto Legislativo 231/2001 e successive modifiche e integrazioni. Su questa base, il Codice Etico risulta essere parte integrante del Modello di Organizzazione e di Gestione di LAV.I.T, previsto dagli artt. 6 e 7 dello stesso Decreto Legislativo.

LAVIT CODICE ETICO