Soluzioni LAV.I.T.

 Nell’anno 2010 presso l’’ASL BRINDISI è stata avviata la fase di sperimentazione nelle sale operatorie per l’impiegodi “tessuti tecnici riutilizzabili”. I kit sterili contenenti tessuti TTR hanno trovato favorevole accettazione da parte ditutti gli Operatori del blocco operatorio e del Personale infermieristico. Sono stati apprezzati i sistemi adottati per il confezionamento, la piegatura dei capi, il fissaggio dei teli al campo operatorio; particolare attenzione è stata data alla etichettatura per l’identificazione e rintracciabilità dei kit TTR, gestiti a livello informatico tramite sistemi microchip e assistenza diretta presso le sale operatorie da parte del nostro personale specializzato.

La tecnocogia RFId HF

Kit Sterili per le Operazioni Chirurgiche

I Kit operatori (TTR), assemblati nella Clean Room della lavanderia LAV.I.T di Foggia, sono identificati con transponder HF applicati ad ogni componente della teleria (modello Datamars T-BT1320). In questo modo è impossibile commettere errori durante la fase di preparazione. La tracciabilità dei kit usati in sala operatoria è garantita in ogni Fase del ciclo di produzione dall’autoclave sino alla cedola allegata alla cartella clinica.

 

 

Reintegri Immediati E Sicuri Attraverso la lettura della teleria “sporca” ancora contenuta nei sacchi (gli addetti a questa fase devono solo farli scorrere” nel tunnel RFId HF posto nel guardaroba dell’ospedale), è possibile risalire all’effettivo consumo dei kit delle sale operatorie.
In questo modo, senza alcuna possibilità di errore, possono essere effettuati i reintegri.

 

 

 

 

Controlli automatici Mediante RFId HF monitoraggio del numero dei lavaggi della teleria e la scadenza della sterilità dei kit cessano di rappresentare complessi problemi produttivi di difficile affidabilità e controllo in quanto completamente computerizzati. Tutto ciò a vantaggio della sicurezza dei pazienti che saranno ulteriormente garantiti nella delicata fase operatoria.

Divise ospedaliere
Le divise del personale dell’Ospedale sono identificate con i transponders HF Datamars T-BT1320.
In questo modo la non facile gestione della biancheria indossata dal personale è garantita dalla tracciabilità di ogni indumento.

 

Biancheria piana (lenzuola, federe, traverse, coperte, ecc,.)
Tutta la biancheria cosiddetta “piana” è identificata col transponder Datamars T-BT1315 HT “Orion”, resistente e garantito sino ai 50 bar delle più recenti presse (senza problemi anche alle lavacontinue ed ai mangani…..).

La biancheria preparata presso la Lavanderia Industriale LAV.I,T di Foggia viene inviata al guardaroba dell’Ospedale dopo essere stata letta e “tracciata” facendola passare sui nastri RFId posti “a valle” dei termoretraibili. Successivamente viene smistata ai reparti dell’ospedale mediante l’antenna RFId HF Tunnel posta nel guardaroba.
Anche in questo caso la lettura dei sacchi di “sporco” proveniente dai reparti consente di effettuare immediatamente i reintegri.
I pazienti ringraziano per l’efficacia e l’efficienza del servizio, insieme al personale addetto al guardaroba in quanto il loro lavoro è estremamente semplificato e molto più affidabile (si reintegra veramente, pezzo per pezzo, tutta la biancheria effettivamente usata dai reparti,.).